27/12/09

omaggio a Collevecchio


sul monte spoglio un calvario, acqua chiara e ulivi centenari...
(F. Garcia Lorca)


e il puro e caldo azzurro
si rovescia sulla campagna che riposa
(F. Tjutcev)



...sono destinati a conoscersi
tutti coloro che cammineranno
per strade simili.

(R. Tagore)


La luce non lascia
le sue impronte in cielo;
sa camminare, e per questo
è eterna.

R.Tagore)

9 commenti:

lodolite ha detto...

sei sempre un gran poeta,ciao Sileno.
simona

Stefi ha detto...

Caro Sileno,
meraviglioso omaggio ad un luogo magico in cui le Persone transitano dalla dimensione di desiderio, di sogno, di speranza, di utopia ad una dimensione di umana presenza!
Un forte e sereno abbraccio

Occhi di Notte ha detto...

QUanta poesia, cultura, sensibilità...
Tanti auguri di buone feste!

amatamari© ha detto...

Grazie Sileno.

Alessandra ha detto...

caro Sileno
guardo e rileggo queste parole e non mi passa per la mente che il pensiero di un ...incontro, di una grande amicizia. Questo è quanto di più bello si può chiedere ai nostri giorni, al nosro quotidiano. Lascio qui i miei auguri per te e i tuoi affetti, insieme a un bellissimo strucòn per ricambiare il tuo.

Con affetto
Alessandra

Antonella ha detto...

Il posto è meraviglioso e mi ci vedo dentro. Vorrei andarci. La frase " sono destinati ad incontrarsi chi perseguita gli stessi sogni " è naturalmente la mia aspirazione. Bacioni

marina ha detto...

Hai davvero un'arte speciale per unire versi ed immagini
ti abbraccio, marina

pia ha detto...

Molto bello...
Auguri di buon anno, Sileno.

giardigno65 ha detto...

magnifica